Con la collaborazione

Con il Patrocinio del

Con il Patrocinio della

Organizzato da

Promosso da

Economic Challenge logo

"Sostenibilità e Insostenibilità d'impresa"

Dopo un biennio durissimo a causa della pandemia, l’impatto con l’aumento dei prezzi delle materie prime, il rincaro energetico e la crisi bellica in Europa dell’Est, l’Economic Challenge 2022 si propone come momento di riflessione per approfondire le migliori strategie per costruire un futuro d’impresa sostenibile e affrontare i megatrends che influiscono sui mercati.

L’evento è patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Perugia e focalizzato sull’andamento socioeconomico delle imprese, sulla sostenibilità e sulle proiezioni a medio-lungo termine, e vuole rappresentare un momento di riflessione utile ad affrontare con successo i cambiamenti di scenario in atto, e occasione per discutere e valutare soluzioni strategiche per il rilancio dell’economia territoriale in chiave sostenibile.

Saranno coinvolti anche personalità istituzionali e del mondo imprenditoriale della Regione Marche che condivide molti fattori di sviluppo e sussidiarietà con l’Umbria:  in primis  quello della ricostruzione post sisma e delle infrastrutture di comunicazione e viabilità del Centro Italia.

I Temi

Un momento di confronto per sviscerare, attraverso le testimonianze di amministratori, imprenditori e rappresentanti del mondo bancario, i punti critici e le sfide che attendono la sfera politica, quella dei manager e degli imprenditori.
Un’occasione unica per interpretare i megatrends necessari per costruire un futuro fatto di competenza, innovazione e coraggio.

I Relatori

I prestigiosi relatori saranno invitati a portare il loro contributo sul tema.
Chiamati a intervenire anche gli stakeholder e le imprese più significative, gli amministratori pubblici, le università, le associazioni di categoria, il mondo del credito e i protagonisti del tessuto socioeconomico.

Perchè in Umbria

L’ Umbria: “Cuore verde d’Italia”, non senza ambizione, per cultura e tradizioni laiche e religiose si propone anche a livello nazionale quale modello dello sviluppo d’impresa delle PMI. Perugia quindi sarà la sede dell’Economic Challenge 2022 anche per lanciare una sfida alle imprese che intendono perseguire un modello di sviluppo efficiente e sostenibile.

Programma e relatori invitati

Panel in aggiornamento

Nicola Porro

MODERATORE
PRESENZA CONFERMATA

Giancarlo Giorgetti

Ministro Sviluppo Economico
GOVERNO ITALIANO - MISE
PRESENZA CONFERMATA

Donatella Tesei

Presidente
REGIONE UMBRIA
PRESENZA CONFERMATA

Francesco Acquaroli

Presidente
REGIONE MARCHE
PRESENZA CONFERMATA

Andrea Romizi

Sindaco
COMUNE DI PERUGIA
PRESENZA CONFERMATA

Simone Cascioli

Direttore
CONFINDUSTRIA UMBRIA
PRESENZA CONFERMATA

Claudio Schiavoni

Presidente
CONFINDUSTRIA MARCHE
PRESENZA CONFERMATA

Giulio Tremonti

STUDIO TREMONTI /ASPEN
IN ATTESA DI CONFERMA

Michele Fioroni

Assessore Sviluppo Economico
REGIONE UMBRIA
PRESENZA CONFERMATA

Francesco Baldelli

Assessore Infrastrutture e Lavori Pubblici
REGIONE MARCHE
PRESENZA CONFERMATA

Massimo Di Carlo

Vice Dir. Gen. e CBO
CASSA DEPOSITI E PRESTITI
PRESENZA CONFERMATA

Catia Bastioli

Ceo
NOVAMONT SpA
PRESENZA CONFERMATA

Giulio Bonazzi

Ceo
AQUAFIL SpA
PRESENZA CONFERMATA

Giovanni Gasparini

Presidente
RENCO SpA
PRESENZA CONFERMATA

Andrea Ragaini

Vice Direttore Generale
BANCA GENERALI
PRESENZA CONFERMATA
Foto-Vittorio-Gaudio-1

Vittorio Gaudio

Direttore Asset Management
BANCA MEDIOLANUM
PRESENZA CONFERMATA

Alessandro Decio

Amministratore Delegato
BANCO DESIO
PRESENZA CONFERMATA

Ore 16.00 – Accredito Partecipanti (platea max 550 posti)

Ore 16.30 – Introduzione Nicola Porro, Giornalista e Conduttore Televisivo (moderatore)
Saluti Istituzionali Andrea Romizi – Sindaco di Perugia

Giancarlo Giorgetti – Ministro Sviluppo Economico
Sviluppo e Sostenibilità: il PNRR opportunità unica ma non replicabile per la ripresa delle imprese

Ore 17.00 – La visione territoriale

Donatella Tesei – Presidente Regione Umbria
Competitività d’impresa e infrastrutture: rischi e opportunità del piano infrastrutturale della Regione Umbria

Francesco Acquaroli – Presidente Regione Marche
Macro-area centro Italia: opportunità o minaccia per lo sviluppo economico di due economie limitrofe.

Simone Cascioli – Direttore Confindustria Umbria
Claudio Schiavoni – Presidente Confindustria Marche
Fare impresa nei due territori: pro e contro.
Il dialogo tra le Regioni e l’evoluzione della macro area.

Ore 17.40 – Le risorse per il “sostenibile”

Alessandro Decio – Banco Desio
Dalla banca globale alla banca del territorio: la transizione nel modo di fare banca a supporto della sostenibilità

Vittorio Gaudio – Banca Mediolanum
Economia e Mercati Finanziari: la consapevolezza di trasformazione del sistema economico conseguente alla pandemia ed alle tensioni geopolitiche.

Andrea Ragaini – Banca Generali
Il rapporto tra finanza sostenibile, asset e wealth management.
La nuova regolamentazione europea sulla finanza sostenibile.

Ore 18.10 – La visione di Imprenditori

Catia Bastioli – Novamont SpA
Sostenibilità, Bioeconomia e Transizione ecologica

Giulio Bonazzi – Aquafil SpA
Sostenibilità ed Economia Circolare: un paradigma di successo e destinato ad essere vincente

Giovanni Gasparini – Renco SpA
L’impegno delle imprese italiane nello sviluppo sostenibile dei Paesi emergenti: Africa, Middle-East, LatAm

Ore 18.45 – Investire in sostenibilità

Massimo Di Carlo – Cassa Depositi e Prestiti SpA
Le nuove sfide a sostegno di enti pubblici e imprese: Addizionalità, Sostenibilità e Competitività

Ore 19.00 – Transizione digitale e infrastrutture: quale futuro?

Michele Fioroni – Ass. Sviluppo Economico Regione Umbria
La transizione digitale della PA quale driver dello sviluppo d’impresa; Convergenza tra autonomie e iniziative locali e linee direttrici nazionali

Francesco Baldelli – Ass. Infrastrutture e Lavori Pubblici Regione Marche
Mobilità sostenibile e direttrici di collegamento tra le due Regioni

Ore 19.30 – Uno sguardo all’ Europa

Giulio Tremonti – Aspen Institute/Studio Tremonti
Opportunità e vincoli di una Comunità Europea al bivio di un profondo cambiamento

Ore 20.00 – Chiusura lavori
Ore 21.00 – Cena riservata a relatori e imprese partner

Location

L’evento si svolgerà nella meravigliosa cornice
del Teatro Morlacchi
nel Centro Storico della Città

Teatro Morlacchi

Piazza Francesco Morlacchi, 13
06123 Perugia

Osservatorio delle Imprese

In circostanze avverse allo sviluppo, come quelle che hanno segnato l’ultimo biennio a causa della pandemia e l’attuale crisi Russia-Ucraina, l’evento sarà occasione per cogliere le possibili opportunità della ripresa economica.

Un percorso, quello di Acacia Group, che attraversando i Think Tank organizzati in collaborazione con la Luiss Business School, che si concluderà a dicembre con il II° Gala delle Imprese e la pubblicazione de L’Osservatorio delle Imprese.

Le PMI rappresentano una tassello fondamentale per l’Italia.
Costituiscono la quasi totalità del tessuto aziendale nell’Unione Europea, offrendo lavoro a due terzi della popolazione nel settore privato e rappresentando un valore aggiunto non indifferente nell’economia del nostro continente.

Ciò significa che le PMI hanno il potere di influenzare positivamente l’economia e il futuro della comunità quando garantiscono uno sviluppo sostenibile a lungo termine.
Ciò è possibile attraverso l’adozione di business e comportamenti che abbiano un impatto positivo sulla crescita economica anche nei momenti di crisi.

Ultima Edizione Osservatorio delle Imprese

5

Temi Sostenibili

16

Relatori

550

Imprese presenti

1

Obbiettivo: futuro sostenibile

Challenger 2022

Sustainable Company

Media invitati

Copyright 2022 Acacia Group. All rights reserved